Il supporto psicologico nei percorsi di PMA e nei casi di infertilità

Infertilità

La scoperta dell’infertilità per una persona o una coppia è un momento che può essere molto traumatico e che può creare una crisi di coppia se non viene affrontato con molta attenzione e delicatezza.

La figura dello psicologo in questa fase serve ad accompagnare la persona o la coppia nel processo di elaborazione e di accettazione della diagnosi.

Solitamente, il passo successivo, è quello di iniziare un percorso di procreazione medicalmente assistita (PMA) per raggiungere l’obiettivo della gravidanza.

PMA – Procreazione Medicalmente Assistita

L’esperienza della PMA viene vissuta diversamente da una donna rispetto a quella vissuta da un uomo o dalla partner che non si sottopone al trattamento, soprattutto per quanto riguarda l’aspetto corporeo e biologico.

La donna che si sottopone alle cure mediche, infatti, subisce una pesante invasione del proprio corpo e della propria intimità che, unitamente all’alterazione ormonale può produrre un forte stress.

Il partner potrebbe reagire in vari modi che vanno da una forte apprensione verso la compagna ad un atteggiamento di evitamento che può anche essere vissuto come disinteresse verso la genitorialità.

Il sostegno psicologico durante i percorsi di PMA

La figura della psicoterapeuta durante i percorsi di procreazione assistita è importante quanto quella del medico: numerose pubblicazioni scientifiche sottolineano l’importanza di un approccio multidisciplinare nei percorsi di PMA in modo da sostenere la persona o la coppia da tutti i punti di vista.

L’infertilità è considerata un evento traumatico nella vita di una persona o di una coppia e deve essere tenuto in grande considerazione per elaborare questa nuova condizione di vita.

EMDR e Infertilità

La tecnica EMDR, per le sue caratteristiche di rapidità ed efficacia, viene largamente utilizzata nel sostegno psicologico alla donna o alla coppia che sta affrontando un percorso di PMA.

Si può utilizzare l’EMDR per elaborare il trauma della diagnosi di infertilità o per elaborare altri eventi traumatici del passato che possono avere un’influenza negativa sul percorso di PMA (fallimenti di tentativi precedenti, aborti, crisi di coppia o altri eventi personali/familiari).

In altri momenti si può utilizzare l’EMDR per rinforzare le risorse interne (motivazione, autostima, autoefficacia, grinta…) in modo da affrontare diversamente gli eventi.

Il Training Autogeno nella PMA

Il training autogeno è una potentissima tecnica autoipnotica che permette di raggiungere un profondissimo stato di rilassamento fisico e mentale in completa autonomia.

Avere un corpo e una mente rilassati e calmi migliora la possibilità di concepire e favorisce uno stato mentale positivo; avere una mente proiettata verso le nuove possibilità piuttosto che verso il fallimento, aumenta la capacità di sognare il futuro e la motivazione a superare gli ostacoli che potrebbero trovarsi sulla strada.

Leggi l’articolo: Training Autogeno e PMA.